Criteri di maggiore trasparenza nelle operazioni economiche e di sicurezza rendono consigliabile l’apertura di un conto corrente bancario. Il conto va intestato ad “AGESCI Gruppo …”, non ad una/due persone della Comunità capi anche fossero i capi Gruppo, perché ad ogni cambio di persona andrebbe chiuso e riaperto e, soprattutto, non assicurerebbe la ricercata trasparenza.


La firma spetta ai capi Gruppo, in qualità di legali rappresentanti del Gruppo: essi firmeranno disgiuntamente gli atti di ordinaria amministrazione e congiuntamente quelli di straordinaria amministrazione deliberati dalla Comunità capi (art. 23 dello Statuto). Esiste la possibilità di delegare ad un terzo (es. il Tesoriere ove esiste) il potere di agire sul conto con firma disgiunta per rendere più semplici tali operazioni.


Documenti da presentare:

- una dichiarazione attestante che il Gruppo esiste e chi sono i capi Gruppo: può essere richiesta alla Segreteria regionale   o alla Segreteria nazionale (ufficioinorganizzazione@agesci.it)

- un verbale di Comunità capi su carta intestata di Gruppo che delibera l’apertura del rapporto bancario

- copia dello Statuto 

- codice fiscale del Gruppo