Il bilancio di Gruppo rappresenta uno degli strumenti più importanti per insegnare ai nostri ragazzi come agire nella legalità e con responsabilità, dovendo dar conto del proprio operato e comunicare i risultati degli impegni assunti con le risorse messe a disposizione dagli associati e perciò dalle loro famiglie attraverso i censimenti. Esaminando il bilancio si deve comprendere una particolare “trasparenza”: da dove arrivano le risorse finanziarie, come sono composte e come vengono spese nel corso dell’attività annuale del gruppo. È quindi corretto fare il bilancio in tutte le occasioni in cui si sono amministrate risorse, comprendendo anche le entrate e le spese del Campo estivo e l’inventario dei beni non deperibili, accompagnandolo da una relazione di commento che aiuti a comprenderlo fino in fondo.


Per redigere il bilancio di Gruppo si usa un modello base definito dall’associazione che permette alla Zona di confrontare i bilanci dei vari Gruppi al fine di poter individuare e segnalare ai Gruppi buone prassi e possibili soluzioni.

Per le Unità si può cominciare ad inserire gli avanzi o disavanzi delle casse di unità a fine anno (azzerandole dopo i campi estivi) poiché le unità non esistono come livello associativo autonomo ma sono parte del Gruppo.


ATTENZIONE!

È importante che i Gruppi in possesso di codice fiscale tengano in archivio copia del Bilancio consuntivo di ogni anno corredato da un verbale, su carta intestata del Gruppo, di cui al seguente fac-simile:

La comunità capi del Gruppo AGESCI ………………………, riunitasi il giorno ……..……….., approva il Bilancio consuntivo dell’anno ……… che presenta il seguente saldo ………………………

(a seguire le firme dei presenti)


Questo impegno si rende necessario a fronte degli eventuali controlli - previsti dalla normativa vigente - volti a verificare i requisiti qualificanti previsti dalla normativa tributaria.

(vedi anche pagg. 20-21)