Se nei luoghi pubblici e aperti al pubblico viene rispettata la distanza prevista di almeno un metro, i nostri incontri non rientrano nella definizione di assembramento.

Le nostre riunioni, relativamente a quelle delle Comunità capi, sono equiparabili a quelle previste dall’art. 1 del DL 33/2020, garantendo il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.