Il capo va incontro a responsabilità penale solo se l'evento (epidemia, lesioni, morte) è conseguenza certa o altamente probabile dell'omissione dei protocolli. Si deve dimostrare, il che è altamente difficile, che il virus è stato contratto proprio nel momento in cui si svolgeva il servizio ed a causa della condotta colposa del capo, deve essere raccolta e fornita dalla Procura della Repubblica che conduce le indagini.