Ai capi si chiede di:

• predisporre per genitori, ragazzi e capi una adeguata informazione su tutte le misure di prevenzione da adottare;

• garantire una zona di accoglienza (area triage) oltre la quale non sarà consentito l’accesso a genitori e accompagnatori;

• invitare i genitori all’auto-monitoraggio delle condizioni di salute proprie e del proprio nucleo familiare, ed informare i capi in caso di comparsa di sintomi sospetti per COVID-19;

• sfruttare l’opportunità di svolgere attività anche per piccoli gruppi come le sestiglie/squadriglie/ pattuglie o gruppi di interesse, utilizzando anche aree diverse.